“SE FRA I YAHGAN UN PADRE PERDE UN FIGLIO, NON NE PRONUNCIA MAI IL NOME; SE MUORE DI MORTE NATURALE, E SIA STATO BUONO IN VITA, LO RICORDA PARLANDO DI LUI CON UATANA, L’ARCOBALENO”

Raffaele Pettazzoni, L’Essere Supremo nelle Religioni Primitive
[per Sara P., due anni dopo]